Area Riservata
Menu principale
SEZIONI
ALTRE INIZIATIVE
SEGUICI SU:

banner

Investimenti e Fonti di finanziamento

Quando consideriamo un esborso di denaro a fronte di un investimento? Quando acquistiamo qualcosa che andrà ad aumentare il nostro patrimonio e che terremo per tempi normalmente lunghi: l’acquisto dell’auto, di un elettrodomestico, del computer, di un oggetto di arredamento, di un cappotto o un capo d’abbigliamento “a prova di moda”, di titoli di Stato o di azioni (il meno possibile…), ecc.

Dove andiamo a procurarci il denaro sufficiente? Innanzi tutto cominciamo ad utilizzare i nostri risparmi; e se non sono sufficienti possiamo rivolgerci alle banche, facendoci concedere un piccolo prestito, le finanziarie possono accordarci finanziamenti anche più lunghi e poi non dimentichiamo i pagamenti a rate. Anche in questo caso, i concetti di Investimento e Fonti di Finanziamento per il reperimento di denaro, non cambiano se pensiamo da imprenditrici.

In un’Impresa, infatti sono considerati Investimenti tutto ciò che ha una durata che va “oltre l’anno”, in quanto a utilizzo: gli arredi, gli impianti, l’attrezzatura, l’autovettura, il computer con relativa stampante, telefono, fax, nonché anche la progettazione di un sito, la realizzazione di un marchio, un brevetto, ecc. Anche avere dei crediti da incassare dai nostri clienti è considerato un investimento, non perché ci pagheranno in tempi lunghissimi (anche se ciò oggi può accadere, ed è già meglio che non essere pagati del tutto!) ma perché sarebbe denaro già nostro (avendogli venduto qualcosa) momentaneamente “investito” presso il nostro cliente.

E che dire della merce in magazzino o di un nostro conto corrente bancario con un po’ di liquidità? Tutti nostri investimenti. Anche le Imprese per realizzare gli investimenti hanno bisogno di reperire denaro. Dove? Prima di tutto verrà utilizzato il capitale dell’imprenditore o dei soci, se non basta abbiamo sempre le banche disponibili a concedere prestiti, ma ad interessi alti, o strutture finanziarie che agevolano (ad es. la Regione Veneto) oppure i fornitori possono concedere dilazioni di pagamento per ciò che è stato acquistato. Naturalmente, se si gestisce “bene” un’Impresa, il Profitto è un’ulteriore Fonte di Finanziamento che aumenta la disponibilità di denaro utilizzabile.

Torna alla mappa

footer